Tendenze scientifiche

Alcuni ricercatori sostenuti dall’UE conducono un esperimento esaustivo per far luce sulla disuguaglianza sul posto di lavoro.
Alcuni scienziati sostenuti dall’UE identificano le proteine della COVID-19 che causano ictus e infarti miocardici.
La principale rivista accademica «Nature» pubblica il suo elenco annuale delle 10 persone che hanno avuto un impatto positivo o negativo sulla scienza.
Alcuni scienziati sostenuti dall’UE ora conoscono il modo in cui alcune proteine potrebbero causare danni alle cellule dell’organismo a cui appartengono.
La scienza fornisce una spiegazione del motivo per cui il periodo delle vacanze ha un profumo così buono.
Un progetto sostenuto dall’UE redige schede informative relative alla situazione attuale della contabilità del capitale naturale presente in dieci paesi europei.
Per la prima volta un robot umanoide recita poesie in pubblico.
Alcuni scienziati creano robot in grado di riprodursi da soli.
Alcuni ricercatori finanziati dall’UE hanno usato la simulazione al computer per studiare le proprietà dei sistemi vetrosi attivi e il loro comportamento sotto sforzo.
Un nuovo studio sostiene che la capacità di utilizzare strumenti meccanici e le competenze linguistiche siano collegati alla stessa regione del cervello.
Alcuni scienziati sostenuti dall’UE sono riusciti a stampare in 3D minuscoli sensori di gas, che imitano i meccanismi di variazione cromatica osservati nei pavoni. I sensori producono risposte ottiche alle tracce di gas presenti nelle abitazioni, negli ambienti di lavoro e all’interno delle automobili.
Un gruppo di ricercatori ha analizzato le scadenze brevi, lunghe e l’assenza di scadenze per vedere quale opzione funziona meglio.
CEO Mark Zuckerberg wants to invest in European talent over the next 5 years to help create his vision of an online world.
I cittadini comuni credono alle affermazioni condivise online sui social media e ai loro effetti sulla salute mentale degli adolescenti? Alcuni ricercatori finanziati dall’UE hanno condotto un’indagine per scoprirlo e per capire quanto le persone siano disposte a verificare i fatti.
Secondo uno studio finanziato dall’UE, che ha ribaltato le convinzioni passate, i primi Homo sapiens si insediarono nell’entroterra iberico durante uno dei periodi più freddi dell’ultima era glaciale, circa 26 000 anni fa.
Un’università del Regno Unito è alla ricerca di volontari per scovare pianeti oltre il sistema solare.
Il nostro cervello è provvisto di un’impronta digitale che è esclusivamente nostra.
Per la prima volta gli scienziati hanno prodotto un composto di silicio bidimensionale stabile, inaugurando nuovi impieghi del silicio nella chimica molecolare.
Next
RSS per questa lista
Privacy Policy